Vai al contenuto

Beat Hazard (pc, PlayStation 3)

26 febbraio 2012

Psichedelico, frenetico, ipnotizzante. Sono tre aggettivi che calzano a pennello, e ce ne sarebbero altri, per Beat Hazard, shoot’em up alla Asteroid, uscito su Steam per pc, per i servizi online di PlayStation 3 ed Xbox 360, nonché su AppStore per i sistemi iOS (iPhone, iPad, iPod Touch) realizzato da Cold Beam Games ed uscito la scorsa estate.
In questa breve recensione, parleremo della versione pc anche se le altre versioni sono identiche di questo titolo indipendente.

APPROCCIO PSICHEDELICO

Il gioco si presenta subito con una peculiarità: lo scoppiettare dei colori sullo schermo e l’effetto stroboscopico che ci immerge in un universo tutt’altro che piatto. Per fortuna ci sono le varie opzioni per gestire tale effetto ottico che a lungo andare potrebbe anche dare fastidio. Il consiglio spassionato che vi diamo, infatti, è quello di giocarlo stando a debita distanza dallo schermo.
Fatta questa doverosa premessa ci accorgeremo come Beat Hazard abbia un game-play classico che però abbraccia il moderno.

DISTRUGGIAMO I NEMICI A SUON DI MUSICA, DELLA NOSTRA MUSICA

Beat Hazard ha una particolarità. I livelli si basano sulla traccia musicale. Come detto in apertura di recensione, il titolo ha un game-play alla Asteroids e ricorda da vicino il mitico Geometry Wars, che i più giovani ricorderanno sicuramente ma va oltre ed ha un’aspetto meno minimalista.
Il titolo di Cold Beam Games ha dunque un’anima musicale e parte con un’ottima colonna sonora formata da diversi brani di vario genere. Le cosa bella è che sarà possibile giocare con la propria musica: il gioco permetterà di aprire le proprie cartelle o la propria lista di brani divertirsi nello spazio profondo ascoltando ciò che si desidera. Immaginate di navigare nello spazio a suon di musica classica o delle colonne sonore dei vostri film (o videogiochi) preferiti.
I nemici arriveranno ad orde. L’obiettivo principale è arcaico: fare più punti possibil sfruttando anche i power up che migliorano il nostro arsenale (bombe, raggi laser e tutto quello che serve per difendersi dai cattivoni galattici) ed i moltiplicatori. Le orde, ma mano che il brano va verso la conclusione, aumenteranno sia a livello numerico che di potenza.
Al fine dei brani possono esserci anche dei boss. Terminato il brano si andrà alle somme con i punteggi che si accumuleranno e che andranno ad aumentare il nostro rango. Più alto è il rango, più abilità si potranno sbloccare come la possibilità di accumulare più velocemente bonus o moltiplicatori, o più potenza di fuoco e così via. Particolare che dà ulteriore profondità e stimoli ai giocatori.
La difficoltà, infine, è settata molto bene. Non ci sono passaggi impossibili, a meno ché il livello non sia volutamente settato dal giocatore. A livello normale, la sfida è gradevole e fattibile.

TECNICA SEMPLICE MA ASSOLUTAMENTE EFFICACE

Andiamo al nocciolo tecnico dell’ambaradan. Possiamo affermare che non c’è nulla di stravolgente. Gli sviluppatori hanno comunque fatto un lavoro veramente buono. Non per forza si deve fare sfruttare l’hardware agli sgoccioli. Bastano buone idee ed un lavoro pulito per far breccia.
Bene, Cold Beam Games ha centrato l’obiettivo con una grafica pulita e bastata su un game-play vario che già abbiamo descritto e che definiamo “casino organizzato”.
Detto questo, il sonoro si presenta ottimo con la colonna sonora di base varia. Trattandosi di un gioco che si basa sulla musica non poteva essere diversamente. In più c’è l’assoluta libertà di importare tutti i brani che si vogliono.
La longevità è soggettiva ma andando avanti per molto tempo, come tutti i giochi di questo genere, il tutto potrebbe sembrare ripetitivo. Tuttavia, Beat Hazard si fa apprezzare per la varietà ed anche per le diverse modalità: dalla standard, alla survival, al multiplayer online.
Quest’ultimo dettaglio non è da sottovalutare ed aggiunge ulteriore divertimento al tutto. Possibili sfide testa a testa o in cooperativa per condividere le nostre azioni con gli amici.

BEAT HAZARD ULTRA

Non contenta, Cold Beam Games ha anche realizzato un pacchetto d’espansione chiamato Ultra che aggiunge ulteriori nemici, nuovi boss e nuovi bonus da raccogliere. Se avete amato questo gioco, l’espansione è un acquisto che per pochi euro si può fare senza batter ciglio.

CONCLUSIONI

Beat Hazard (ed il relativo dlc Ultra) sono una piacevole sorpresa. Come spesso avviene, un’idea semplice se ben realizzata riesce a prendere. Tecnicamente si tratta di un lavoro pulito dove si apprezza l’aspetto cromatico generato dalle canzoni, gli effetti delle esplosioni e quant’altro.
Il game-play è molto frenetico mentre il livello di difficoltà è ben settato. Divertente e longevo, questo titolo fa parte della cerchia de: “ancora una partita e smetto”, soprattutto se siete amanti del genere. Ottimo passatempo, veramente ben riuscito. I complimenti a Cold Beam Games anche per il prezzo.
I 9,99 euro attuali su Steam, ad esempio, a nostro avviso, per il bundle Beat Hazard Bundle (gioco liscio ed Ultra col supporto ad iTunes ed m4a) sono soldi ben spesi. Unica raccomandazione: se non sopportate l’effetto stroboscopico, non giocatelo o eventualmente, nel caso foste ugualmente stregati, fate partite brevi.

PREGI

Semplice. Immediato. Nessun evidente difetto tecnico. Assuefante. Divertente. Di atmosfera. Multiplayer online.

DIFETTI

L’effetto stroboscopico può dare problemi.

VOTO: 9/10.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: